Decoro e partecipazione attiva con Retake Roma La Storta

Parte il conto alla rovescia, una settimana per preparare il necessario ad affrontare uno dei temi sociali più in voga degli ultimi tempi: ripulire il proprio quartiere. 

Tutto ebbe inizio da un post letto sul social network Facebook, Daniela de Lena, Coordinatrice del Gruppo Retake Roma La Storta, annuncia l’imminente evento di pulizia e riqualificazione davanti all’Istituto Comprensivo Via Cassia 1694. Caspita, non posso crederci, esclamo! Un sogno che avrei voluto realizzare insieme a tanti altri genitori, ma che per mancanza di tempo e forse di motivazione, ho preferito non pensarci più.  

Ma chi è Retake? Mi informo sul web e comprendo “a pelle” quanta passione e quanto amore questi Volontari “sprizzano” per il proprio territorio. Chiamo Giorgia Morelli, la neo Presidente del Comitato Genitori dell’Istituto, le chiedo di contattare la Sig.ra Daniela e di prendere un appuntamento con lei, voglio approfondire.   

Ed eccola Daniela de Lena, una donna speciale, con un carisma ed un’energia altrettanto particolari, vitale, collaborativa, espressiva nel linguaggio e nelle movenze, ci presentiamo e parliamo dei tanti problemi ambientali presenti al tempo d’oggi nel mondo, lei è accorta e precisa in tutto, ordinata, con una straordinarietà tale da insegnarmi a gettare i mozziconi di sigarette in un contenitore apposito vendibile in molti negozi. Lo fa come una mamma parla al proprio figlio. Capite chi è Daniela?  

Ebbene, è ora che vi dica chi è Retake, qual’è la loro mission. Dal sito retakeroma.org leggo: “Il nostro manifesto non lo abbiamo scritto, l’abbiamo costruito, anzi lo abbiamo già realizzato. Un manifesto di azioni, che hanno cambiato la faccia di piccoli pezzi di Roma e di storie bellissime che si sono intrecciate. Il nostro, insomma, è un manifesto di cose fatte.” Retache è un’Associazione di Volontariato, un movimento spontaneo di cittadini che promuove il decoro urbano, l’orgoglio civico, l’educazione ed il rispetto. 

Quindi non rimane che vederli all’opera e, come un’automobile nuova, ti accorgi che sono ovunque, sempre in azione, in silenzio, là dove prima non potevi vederli perché non ne conoscevi l’esistenza. A La Storta li ho incontrati in Piazza della Visione, erano li, sotto i miei occhi e sotto gli occhi di tutti i cittadini, mi accosto con il pandino e li osservo per dieci minuti. Me ne innamoro.  

Non mi rimane dunque che contattare Daniela per offrirle il sostegno dell’Associazione Scuola da Vivere che rappresento e del Comitato Genitori dell’Istituto Comprensivo Via Cassia 1694 

Sorge l’alba del 07 settembre 2019 ed uno strano senso di forza mi investe per tutta la mattinata, alle 07:45 Daniela e Vincenzo Cocchiarale (ex Presidente del Comitato Genitori e suo fondatore) sono in pole position, mi aggrego ed iniziamo l’opera di riqualificazione sui marciapiedi che costeggiano le scuole Scallette, Buozzi e Tomassetti per poi concludersi dalla parte opposta della Via Cassia là dove c’è la fermata dell’autobus. Pian piano arrivano gli altri Volontari Retake, come una pioggerellina che riempie una bacinella, un piccolo specchio d’acqua su cui far abbeverare gli uccelli migratori di fine estate, questi sono i Volontari, tante piccole gocce d’acqua che, coesi tra loro, portano benefici alla collettività.  

La parola chiave di tutto ciò che gli esseri umani fanno, è coesine. Questo mi spiega Anna Fattori, stretta collaboratrice di Daniela nell’avventura Rakate, perché, prosegue nel suo pensiero, con la coesione e con l’armonia, si possono ottenere tanti risultati. Bisogna avere il bene comune come primo ideale, come catalizzatore di energie comuni. Anna sottolinea, nel suo discorso e più volte, la parola coesione e mi porta in esempio la giornata di oggi in cui, con estrema saggezza, tre unità che hanno come scopo statutario e come mission, il fare un qualcosa di utile per la comunità, lavorando appunto in armonia, senza pettegolezzi, senza invidie, senza litigare, e conclude dicendo: questo è il piccolo di cui il mondo ha bisogno, di cui tutti hanno bisogno.  

Una grande orchestra insomma, schematizzata in varie tipologie di strumenti che hanno come scopo ultimo quello di prestare un’attività precisa.  

Una mattinata dedicata ai bambini, agli alunni, agli insegnanti, alla Dirigenza Scolastica ed a tutti i collaboratori scolastici dell’Istituto più bello del quartiere (sono di parte), un luogo d’incontro per i nostri figli in età adolescenziale, fulcro della socializzazione e dello studio delle materie, ma anche luogo in cui i genitori si abbracciano, si aiutano, si integrano.  

Non mi resta che ringraziare Rakate Roma La Storta per il generoso gesto altruistico, spontaneo e perché no, divertente ed allo stesso tempo costruttivo.  Noi tutti ringraziamo Stefano Simonelli, Presidente del Municipio XV e Pasquale Annunziata, Assessore all’Ambiente e delegato alla Protezione Civile, Marcello Ribera, Consigliere del Municipio XV e delle Commissioni Ambiente, Scuola e Partecipazione Civica, Giorgio Polesi, Presidente del Parco Regionale di Veio anch’esso attivo nell’ambito dell’Associazionismo Ambientale e Sociale, il Maestro Giorgio Muccio, insegnante e padre a tempo pieno, non solo per la sua famiglia, ma anche – e oserei dire – padre a tempo pieno dei suoi alunni e dell’intera comunità scolastica, grazie al suo impegno, prezioso come sempre. Lasciatemi concludere con un forte applauso ai Volontari tutti di Retake Roma La Storta e ad AMA, partecipe da sempre alle iniziative ambientali del Quartiere. Benvenuti a tutti nella nostra grande famiglia fatta di persone umili ed anche un pò caciarone!  

Marco Marzuolo

Share

One thought on “Decoro e partecipazione attiva con Retake Roma La Storta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *